Home / Blog / Per aiutare chi aiuta veramente, dona il tuo 5×1000 agli Angeli Noonan…

Per aiutare chi aiuta veramente, dona il tuo 5×1000 agli Angeli Noonan…

Che cosa é il 5×1000?

Anche nel 2013 puoi destinare il 5 per mille dell’IRPEF a sostegno di organizzazioni non profit. Questa scelta non comporta una spesa per te essendo una quota d’imposta a cui lo Stato rinuncia. Se non effettuerai alcuna scelta, il 5 per mille resterà allo Stato.

Come devolvere il 5×1000 a Angeli Noonan Onlus?

É davvero semplice:

  1. compila il modulo 730, il CUD oppure il Modello Unico
  2. firma nel riquadro “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale,
  3. delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute
  4. che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997…”
  5. indica il codice fiscale di Angeli Noonan Onlus: 97456430582.

Può destinare il 5×1000 anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero la persone che hanno solo il modello CUD fornitogli dal datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione.

 Come fare?

  • È sufficiente compilare la scheda e presentarla, in busta chiusa: allo sportello di un ufficio postale o a uno sportello bancario che provvederà a trasmetterle all’Amministrazione finanziaria (il servizio è gratuito)

oppure

  • a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (commercialista, CAF, etc.) Quest’ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta, attestante l’impegno a trasmettere le scelte. Sulla busta occorre scrivere: “scelta per la destinazione del cinque per mille dell’Irpef”, e indicare cognome, nome e codice fiscale del contribuente.

 Come utilizziamo i fondi del 5 per mille

  • Progetto Famiglia
    per dare assistenza e sostegno psicologico ai nuclei familiari che hanno un malato in casa.
  • Riabilitazione cognitiva e psicomotoria
    per fornire un servizio alternativo alle lunghe attese cui ci costringe il sistema sanitario nazionale.
  • Divulgazione dell’informazione
    perché la Sindrome di Noonan non la conosce quasi nessuno, oltre a chi ce l’ha.
  • Sostegno alla ricerca scientifica
    sosteniamo i ricercatori ed i loro collaboratori con borse di studio e con la promozione delle loro ricerche

About admin

admin

Check Also

Intervista al ricercatore Simone Martinelli

Qualche settimana fa abbiamo avuto il piacere di incontrare Simone Martinelli, ricercatore dell’Istituto Superiore di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *